Archivio | Vst RSS for this section

LV2… il futuro?

LV2, come già detto in questo blog, è uno standard per lo sviluppo di plug-in e host, per la generazione e il processing audio. La differenza principale con il suo predecessore (LADSPA), è che gli LV2 hanno la possibilità di creare un’interfaccia grafica (come i più famosi VST e VSTi) per renderne più comodo l’utilizzo.

il logo

il logo...

Dal punto di vista delle potenzialità, questo progetto sembra molto promettente. Per ora non c’è ancora un grosso set di plug-ins, ma qualcosa si stà muovendo.

In attesa di qualche guida su come utilizzarli al meglio e quali potrebbero essere dei plug-in interessanti, vi lascio alcuni link per cominciare a fare qualche test 🙂

  • LV2 – il sito del progetto
  • Zynjacku – un host per plugin LV2 per Jackd, con funzionalità simili a Jack-rack (un buon punto di partenza no? :D)
  • ll-plugins – una buona raccolta di virtual instruments
  • Calf audio plugin – raccolta di plugin pensati per un uso professionale
  • SWT LV2 – porting dei plugin SWT dalla versione LADSPA
Annunci

VST Host DSSI on Linux 64 bit

Di recente ho fatto l’upgrade della mia Ubuntu Studio alla versione Intrepid Ibex 8.10 64 bit.

A parte il difetto che fino ad ora non è ancora pronto un kernel real-time, il mio problema era fare funzionare i VST (a 32 bit) su un sistema a 64 bit.

Mi sono detto:  wine non dovrebbe avere problemi a emularmi sw a 32 bit. Infatti è così, però ho trovato certe difficoltà nel compilare vst host come fst o dssi-vst sulla 64 bit. Tutt’ora fst non sono ancora riuscito a compilarlo. Dssi-vst invece (il quale fa uso della tecnologia DSSI – si pronuncia Dizzy), dall’ultima versione (0.8) hanno un Makefile che dovrebbe facilitarne la compilazione a 64 bit.

Dizzy Gillespie

Dizzy Gillespie

Scarico e provo a compilare… un po di dipendenze da installare… nulla.

Ora vi illustro i passaggi che ho seguito per compilarlo.

Continua a leggere…

VST on linux: vari modi per per usarli

Vi avevo già parlato di fst, un modo per far girare i vostri VST/VSTi preferiti con linux, ma questo progetto sembra essere inattivo da troppo tempo (correggetemi pure se mi sbaglio).

vst logo

Vediamo ora come di quali altre soluzioni possiamo avvalerci per far girare questi plugin.

Vst il gruppo

ecco un’immagine dei VST 😀 … non li conoscete? guardate qui 😉 …

Continua a leggere…

Usare i VST con linux

Ormai la tecnologia per emulare i VST e i VSTi con linux è già presente da un pezzo, e da un pezzo se ne stà parlando…

Ma comunque voglio spendere un paio di righe su come compilare ed installare un host VST (fst) che io ho trovato abbastanza stabile e performante… anceh se devo dire che non tutti i VST funzionano, ma diciamo che la maggior parte (e quelli ben progettati) funzionano egregiamente.

Logo fst

Di seguito illustrerò i passi che ho eseguito per installarlo sulla mia Ubuntu Gutsy.

Continua a leggere…