Archivio | Schede audio RSS for this section

M-Audio Pro Tools Vocal Studio on Linux

Di recente ho acquistato questo microfono USB a condensatore (NON electrect!!). Le mie esigenze non riguardano il podcasting o la registrazione professionale (quella si fa in studio con i microfoni GNUMAN 😉 ).

ProTools Vocal Studio

Pro Tools Vocal Studio

Il mio uso è prettamente legato ai miei esercizi di canto (esigenze di riascolto) e per registrare eventuali idee dimostrative (per poi essere ri-registrate in studio). Inoltre l’ho trovato utile per fare delle prove di interpretazione di vari pezzi in modo che posso riascoltarmeli e decidere su cosa lavorare.

La spesa è piuttosto contenuta. Per un centinaio di euro mi è arrivato un bel pacchetto contenente il microfono (bello solido e pesante, da l’impressione di essere un prodotto fatto con un certo criterio), la versione Essentials di Pro Tools e un comodo stand da tavolo. Successivamente ho provveduto all’acquisto di uno shockmount (il “ragnetto” anti-shock).

Interessante feature di questo mic, è la possibilità di avere il direct monitoring (per il riascolto zero-latency) ma in Linux, questo mi è ancora impossibile 🙂 in quanto necessita della sua interfaccia di settings che esiste solo per Win*. A parte questo problemino, il microfono funziona out-of-the-box. Lo attacco al PC e lui va. Diamo un attimo un occhio alle impostazioni di Jack.

Jack settings

Jack settings

NOTA: Per far si che jack si avvii correttamente, dobbiamo per forza settare il numero di canali d’ingresso pari a UNO! Chissà perché, da solo non ce la fa a capirlo e all’avvio di jack vi trovate un bell’errore generico 🙂

Il campo Frame/Period può essere ridotto per aver meno latenza, io l’ho testato fino a 128 ed è sufficiente. Altro paramentro importante è Periods/Buffer, che per le periferiche USB è consigliabile impostare a 3!

Ora una breve valutazione dal punto di vista tecnico.

Il microfono ha una buona risposta e sensibilità. Uno spettro che garantisce una bella ripresa anche sulla gamma delle alte frequenze grazie alla capsula a condensatore. Le basse sono definite grazie al diaframma (quasi)largo (cardioide da 16mm), infatti risente dell’effetto prossimità!

La qualità nel complesso è molto buona per 100 euro, ma se vogliamo trovargli un difetto, devo segnalare il noise floor un po’ altino! Ok… non è a livelli insopportabili… anzi… più o meno come tutti i mic USB in circolazione fino ad oggi!

Fatemi sapere le vostre opinioni! 🙂

Ciao!

M-Audio UNO + Yamaha Keyboard on Linux

In questo post descrivo i (pochi) passaggi che ho eseguito per usare il cavo MIDI-USB della M-Audio. Per la precisione il midisport 1×1 (un ingresso e una uscita).

M-Audio UNO midisport 1x1

M-Audio UNO midisport 1x1

Premetto che la distro che uso è Ubuntu Hardy 8.04 LTS e che la versione del mio M-Audio UNO è la PRIMA (richiede il caricamento di un firmware). Per la seconda versione dell’UNO, il firmware non dovrebbe (ma non ne sono sicuro 🙂 ) servire.

Continua a leggere…

Terratec EWS88 MT on Linux

Continua la serie sulle schede audio pro su linux. Questa volta è il turno di una scheda della Terratec, la EWS 88 MT.

Questa è una scheda PCI con modulo esterno e possiede 8 in e 8 out analogici capaci di registrare fino a 24bit/96KHz di risoluzione. Dispone in oltre di 1 in e 1 out SPdif e di 1 in e 1 out MIDI.

terratec EWS88

ecco il modulo esterno corredato dei vari ingressi e uscite

L’installazione di questa scheda è un gioco da ragazzi, praticamente funziona “out-of-box”, cioè basta toglierla dalla scatola, infilarla nel PC e viene riconosciuta in automatico dalla mia Ubuntu Gutsy.

Ma ora vediamo alcune cose che possono essere utili per l’utilizzo di questa scheda.

Continua a leggere…

MOTU Ultralite on Linux

Continua la saga delle schede audio pro e semi-pro provate con linux… Purtroppo, al produttore di questa scheda, si sa, linux non piace molto!

motu_ultralite.jpg

ecco l’oggetto del desiderio 🙂

Gli sviluppatori di ffado sono comunque arrivati di reverse a scrivere un driver che non funziona, ma che comunque riesce a riconoscere le varie connessioni di questa scheda… tutto ciò lascia aperto uno spiraglio per un futuro supporto completo per questa ottima scheda!

Sta volta i passi per una pseudo-installazione 😛 di questa scheda sono stati eseguiti e documentati dai un mio caro amico (in real life) e (spero) futuro collega di concerti live 🙂

Qui potete trovare le sue fatiche per far funzionare la suddetta scheda, spiegato in passi ben dettagliati.

M-Audio 4 USB on Linux

Di recente mi è capitata per le mani questa scheda audio USB con 4 in e 4 out + MIDI 1 x 1 in/out, capace di registrare a 24bit fino a 96KHz.

M-Audio Quattro

Con la mia Ubuntu Gutsy 7.10 (con kernel real-time) non è stato difficile installarla (è bastato pluggare il cavo USB e accendere la scheda), ma purtroppo vedo solo 2 dei 4 in e 2 dei 4 out. Il MIDI invece funziona senza problemi.

Prima di arrendermi però ho fatto alcuni tentativi… vediamo quali

Continua a leggere…