Archivio | drum machine RSS for this section

Wish list: Akai MPK mini

Post di inaugurazione della nuova categoria Wish List. Ovvero, se volete farmi un regalo guardate qui!! 😀

L’Akai MPK mini è un controller MIDI USB pensato per essere versatile e portabile. Dimensioni ridotte e ricchezza di controlli (8 velocity-sensitive pads, 8 control change, 25 tasti, program change, arpeggiatore)

mpkmini_angle_med

Il controller...

Natale si avvicina… 😀

Usare la batteria elettronica MIDI con Hydrogen

Visto la disponibilità della M-Audio Quattro e del suo ingresso MIDI, ho deciso di provare una batteria elettronica con 4 pad. Ok… chiamarla batteria elettronica è un insulto alle varie batterie elettroniche che esistono in commercio… per capirci è quella che è uscita in edicola con quelle collane che poi devi montarti tutto :). Tra l’altro mancano dei pezzi, tipo una scheda per pad aggiuntivi (infatti ne posso usare solo 4), manca il modulo di generazione sonora (infatti, grazie al MIDI, uso il pc per fare questo), mancano i tasti di comando della centralina, manca il display… insomma… manca metà della roba presente nella centralina.

Però, avendo 4 pad oppure 3 pad e un pedale a disposizione e l’uscita midi… ho pensato che i moduli necessari per usarla col pc ci fossero tutti… e infatti.. è così! 🙂

Batteria Elettronica

Ecco il prototipo 🙂

Vediamo ora come collegarla al nostro pc!

Continua a leggere…

Hydrogen: Una drum machine professionale

Non sapete come creare le vostre basi di batteria in modo veloce, intuitivo ma professionale con linux?

La risposta è semplice: Hydrogen!

Hydrogen_Tavola_periodica

Chiunque abbia già avuto esperienza con programmi simili per windows, come Fruity Loops e derivati, troverà l’interfaccia Pattern/Song/Mixer abbastanza familiare.

Dal sito di Hydrogen:

Hydrogen e’ una drum machine avanzata per sistemi GNU/Linux. Il suo scopo e’ la creazione di pattern ritmici professionali in maniera semplice e intuitiva.

e io aggiungerei: supportando anche la cooperazione e sincronizzazione con programmi come Ardour, Muse e Rosegarden (via Midi, Jack e Jack-transport). Inoltre è possibile applicare effetti vari presi tra le miriadi di plugin LADSPA.

Vediamo ora i semplici passaggi per installarlo sulla nostra Ubuntu Box, assieme a dei drumkit aggiuntivi.
Continua a leggere…

Realizzare una Workstation Audio (DAW) con linux

Alcune premesse

  • Per semplicità la guida fa riferimento a Ubuntu Feisty 7.04, ma le specifiche possono essere riadattate per qualsiasi distribuzione linux
  • Questione Hardware: Qualsiasi computer “nuovo” e perfetto per questo scopo, ciò non preclude però che potete fare esperimenti anche con computer più datati. Io per esempio, ho allestito a tale scopo un PIII 900 MHz, con 512 MB di ram e 2 dischi (uno per il sistema e uno per le home). Con qualche ottimizzazione, questo pc, soddisfa a pieno le mie esigenze. Chiarisco che non lo uso per registrazione multitraccia con 20 tracce contemporanee, ma viene usato per la registrazione di idee, cioè mi faccio la mia base di batteria con Hydrogen e registro voce e chitarra ad alta qualità (96Khz – 24 bit) ma senza avere pretese da studio di registrazione. Quindi valutate le vostre esigenze.
  • Scheda audio: ok questo poteva stare tranquillamente nel punto precedente ma voglio spendere 2 parole a parte per questa questione. La scelta della scheda audio dipende da 2 (3) fattori principali:
  1. Cosa e come abbiamo in mente di registrare
  2. Budget a disposizione
  3. (Funziona sotto linux???)

Questo dovete valutarlo voi… vi dico solo che ci sono delle ottime schede supportate benissimo anche da linux, ma per evitare di fare pubblicità, lascio cercare a voi quali sono 🙂

  • Prerequisiti: non è richiesta una profonda conoscenza di un sistema linux, ma bisogna sapersela cavare in caso qualcosa vada storto 🙂

DAW

Detto questo, cominciamo a vedere come allestire la nostra DAW.
Continua a leggere…