Arte e ricerca: Stratos, la voce come strumento

Ci fu un tempo in cui anche in italia abbiamo avuto grossi artisti in campo musicale.

Non solo grandi esecutori, ma anche interpreti e ricercatori. Un esempio importante, sono state le ricerche svolte da Demetrio Stratos (Ribelli, AREA) su come suonare la voce.

In quegli anni c’era ancora un grosso fermento nel panorama musicale italiano. Il Progressive di certi gruppi come la PFM e Il Banco del Mutuo Soccorso, era quello che oggi chiamiamo “il pop”!

Artisti come Stratos, e il suo collega Fariselli, hanno sperimentato e portato la musica ad un livello di percezione diverso dal solito.

Guardiamo un estratto che merita di essere visto (dagli archivi RAI)

E oggi? Beh… oggi abbiamo Povia!

About axeldamage

Mad Scientist

3 responses to “Arte e ricerca: Stratos, la voce come strumento”

  1. frasten says :

    Bravo Povia. Molto bravo. Forse il cantante migliore che abbia mai sentito.

    -_-

    Lode a Te, Demetrio!

  2. Sec says :

    Eh, a proposito di Povia, guardati questo. ahahah

  3. Fabio says :

    ehy, guarda che oggi c’è Tiziano Ferro a portare alto l’onore della nostra Patria! La sua non è solo ricerca sulla voce ma anche sulla mimica, sul moviemento. Si muove talmente bene che mi viene voglia di tagliargli le gambe!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: