Usare i VST con linux

Ormai la tecnologia per emulare i VST e i VSTi con linux è già presente da un pezzo, e da un pezzo se ne stà parlando…

Ma comunque voglio spendere un paio di righe su come compilare ed installare un host VST (fst) che io ho trovato abbastanza stabile e performante… anceh se devo dire che non tutti i VST funzionano, ma diciamo che la maggior parte (e quelli ben progettati) funzionano egregiamente.

Logo fst

Di seguito illustrerò i passi che ho eseguito per installarlo sulla mia Ubuntu Gutsy.

Prima cosa dovete scaricare i sorgenti da qui. Di seguito scompattateli e portatevi con il terminale nella cartella dei sorgenti.

Prima di compilare dovete assicurarvi di avere tutto l’occorrente per portare a termine la compilazione e soddisfare le dipendenze di cui ha bisogno fst per funzionare (wine e lash).

Per le dipendenze basta un comando:

$ sudo apt-get install wine wine-dev lashd liblash-dev

Ovviamente serve anche JACK, ma si presuppone che voi abbiate già un’installazione funzionante di JACK, in caso contrario fate un salto qui.

Ora dobbiamo recuperare la VST SDK dal sito della steinberg. Richiede una registrazione gratuita, roba di 5 minuti. Fatto? Bene… ora dobbiamo scompattare lo zip dell’SDK nella cartella in cui abbiamo messo i sorgenti di fst.

Ora non dovete fare altro che compilare il tutto con un semplice comando (da terminale posizionatevi nella cartella dei sorgenti)

$ make

Se non ci sono stati errori nella compilazione, siete pronti a usare fst, ma prima un piccolo accorgimento. Se la compilazione è andata a buon fine sarà comparso nella stessa directory, un file eseguibile chiamato fst appunto🙂, bene, copiatelo nella cartella dei /usr/bin/

$ sudo cp fst fst.exe.so /usr/bin/

A questo punto avviamo qjackctl e quindi il nostro JACK. In qualche caso l’avvio di JACK si trascina anche l’avvio di lashd ma se questo non succede, dobbiamo avviarlo a mano tramite il comando lashd.

Ora non bisogna fare altro che testare il funzionamento di fst:

$ fst mio_vst.dll

Se abbiamo seguito tutti i passi correttamente, dovremmo vedere l’interfaccia del nostro vst, e dal menu delle connessioni di qjackctl dovremmo vedere le porte audio e midi che il nostro vst ci mette a disposizione!

Io personalmente ho testato qualche riverbero, l’emulatore del B4 della Native Instruments in versione demo, e qualche vst free, e funzionavano tutti… ah no… ho provato anche Guitar Rig… e questo putroppo😦 non sono ancora riuscito a farlo andare!!

Per ora è tutto, per qualsiasi chiarimento sono come sempre a vostra disposizione!! 😉

Buon divertimento!😀

edit:

In caso di un errore di compilazione di questo tipo:

$ winegcc: gcc-3.4 failed

E’ necessario installare il gcc-3.4 perché il wrapper winegcc utilizza questa versione di gcc.

Se nella vostra ubuntu avete installato il pacchetto solo gcc-3.4-base, quseto non è sufficiente. Occorre intallare anche il pacchetto gcc-3.4

$ sudo apt-get install gcc-3.4

About axeldamage

Mad Scientist

3 responses to “Usare i VST con linux”

  1. Eric SanDiego says :

    Ciao, funziona anche su una Gutsy 64 bit? Perchè è un pò che cerco di far girare il driver wineasio ma nulla da fare… quindi forse così riuscirei ad aggirare l’ostacolo…

  2. TheJoe says :

    Ciao..
    noto con piacere che qualcuno parla dei vst su linux..

    ho seguito passo passo la tua guida, arrivato al punto di lanciare “make” ricevo questo errore:

    pkg-config –exists jack
    make: *** [jack] Error 1

    Premetto che uso fedora 12, e jack è correttamente installato e funzionante..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: